Paura in spiaggia al largo dell'Isola di Capri, dove un ragazzo ha rischiato di annegare in mare. L'episodio è accaduto nel primo pomeriggio di oggi, mercoledì 19 giugno. Vittima un turista americano di sedici anni. Erano circa le 13.30 quando il giovane, si trovava sulla spiaggia di Marina Grande. Secondo le informazioni apprese, improvvisamente è stato colto da un malore. A prestargli i primi soccorsi sono stati i bagnanti, che lo hanno tirato fuori dall'acqua e che, preoccupati per le sue condizioni di salute, hanno dato l'allarme, chiedendo l'intervento di un'ambulanza. Sul posto, ricevuta la chiamata d'emergenza, è subito intervenuto il personale sanitario del 118. I paramedici lo hanno soccorso, praticando le manovre di rianimazione cardiopolmonare e lo hanno salvato. Una volta stabilizzato sul posto, lo hanno trasportato al pronto soccorso dell'ospedale Capilupi dell'Isola, per poi trasferirlo successivamente all'ospedale del Mare di Napoli, dove è arrivato a bordo dell'elisoccorso. Giunto nel nosocomio del capoluogo partenopeo, il giovane è stato affidato alle cure dei medici che lo hanno ricoverato e sottoposto a tutti gli accertamenti necessari al caso. Presente durante i soccorsi anche la capitaneria di porto.

Anziana rischia di affogare a Capri

Il turista americano di sedici anni non è la prima persona che ha rischiato di annegare sull'Isola di Capri. A luglio dell'anno scorso, un'anziana di 74 anni è finita in mare a seguito di una caduta accidentale al porto, dopo essere scesa dall'aliscafo. La donna ha rischiato seriamente di annegare perché non sa nuotare. A salvarla è stato il figlio che si è tuffato immediatamente in acqua e l'ha presa con sé. Entrambi sono stati riportati sulla terraferma grazie a un ormeggiatore e a un marinaio che gli hanno lanciato in acqua una ciambella di salvataggio.