Il bimbo travestito per Carnevale da consigliere regionale Francesco Borrelli a Napoli (Foto: C. Benincasa/Fanpage.it)
in foto: Il bimbo travestito per Carnevale da consigliere regionale Francesco Borrelli a Napoli (Foto: C. Benincasa/Fanpage.it)

Quando arriva il Carnevale, a Napoli è possibile incontrare, quasi ogni anno, bambini mascherati in maniera sicuramente originale, ma talvolta alquanto controversa. Anche quest'anno, con l'approssimarsi del Carnevale 2020 – che culminerà con il Martedì Grasso del prossimo 25 febbraio – in città c'è chi ha deciso di travestire il proprio figlio in maniera originale, ispirandosi a personaggi in voga in questo momento. E allora capita che, passeggiando nella centralissima via Toledo, si possa incontrare un bambino vestito dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, con tanto di smartphone in mano per simulare le famose dirette Facebook del consigliere e cartello contro i parcheggiatori abusivi; di fianco al Borrelli in miniatura, infatti, c'è anche un altro bimbo travestito da parcheggiatore abusivo, con tanto di paletta e pettorina catarifrangente.

Il riferimento è molto chiaro: è nota, infatti, la battaglia del consigliere Borrelli contro i parheggiatori abusivi, che spadroneggiano in molte zone di Napoli. Spesso, il consigliere regionale pubblica sulla sua pagina Facebook delle dirette nelle quali documenta il fenomeno dei parcheggiatori abusivi in città che, come recita il cartello mostrato dal bimbo travestito per Carnevale, definisce "camorristi" e "cialtroni". In più di una occasione, sfortunatamente, il consigliere regionale dei Verdi è stato vittima di aggressioni da parte dei parcheggiatori abusivi, infastiditi dalla sua presenza.