Paura nella notte a Casalbore, comune della provincia avellinese, dove un improvviso boato ha svegliato i residenti. Ad esplodere è stato lo sportello bancomat della banca del paese, che alcuni ignoti hanno preso di mira. Dopo il botto, i ladri hanno arraffato il bottino e poi sono riusciti a sfuggire prima dell'arrivo delle forze dell'ordine sul posto.

L'episodio è avvenuto attorno alle 2.40 di stanotte: un ordigno è stato fatto esplodere allo sportello ATM della filiale locale della Banca di Credito Cooperativo di Flumeri, che si trova su via Cesare Battisti, non lontana dal centro storico del paese irpino, che si trova non lontano dal "confine" tra Campania e Puglia, dove inizia la provincia di Foggia.

Il boato ha svegliato i residenti, ma i ladri si sono dati da fare per arraffare quanto più possibile prima di darsi alla fuga. Ancora da quantificare il bottino, ma si teme che il bancomat potesse essere "pieno". Sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia di Ariano Irpino, che stanno ora coordinando le indagini. Non è la prima volta che gli sportelli ATM vengono presi di mira dai malviventi in alta Irpinia. Già nei mesi scorsi c'erano stati episodi simili in paesi limitrofi. A giugno era accaduto già a Calabritto, mentre lo scorso dicembre il tentato colpo a Calitri, sempre con modalità simili, era fallito perché in quel momento era sopraggiunta una pattuglia delle forze dell'ordine.