Una delle Samara a Caserta
in foto: Una delle Samara a Caserta

La domanda non era più se sarebbe successo, ma quando. L'unico interrogativo era chi se la sarebbe vista peggio: se a finire in ospedale sarebbe stata una "Samara", presa a calci in strada, o se qualcuno terrorizzato dall'apparizione. E la risposta è arrivata la notte scorsa, a Casagiove, in provincia di Caserta, con la prima "vittima" del "Samara challenge", il gioco che consiste nel travestirsi dalla protagonista del film horror The Ring e andare in giro per spaventare i passanti e che sta facendo registrare decine di avvistamenti in tutta Italia.

Q. L., 45 anni, stava tornando a casa dopo una giornata di lavoro, era circa l'una del mattino. Stava percorrendo via dei Passionisti, tra Casagiove ed Ercole, quando si è affiancata un'automobile. E, dentro, c'era una delle tante Samara Morgan, con tanto di parrucca di capelli neri a coprire il volto e lenzuolo bianco addosso. Non è chiaro se lo "spettro" fosse armato di un coltello, come altre Samara viste nei giorni scorsi, ma non ci sarebbe stata una vera e propria aggressione: la donna, colta di sorpresa, avrebbe temuto una rapina e ha accusato un malore.

Si è accasciata a terra mentre l'automobile, a quel punto compreso di averla fatta grossa stavolta, è ripartita di corsa. Poco dopo è arrivato il figlio della 45enne, che lavora in zona; il ragazzo ha chiamato il 118 e un'ambulanza ha trasportato la vittima al Pronto Soccorso dell'ospedale Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta, dove i medici hanno accertato che le sue condizioni di salute non destano preoccupazione. La segnalazione è stata inviata anche alle forze dell'ordine e una pattuglia dei carabinieri si è messa sulle tracce della Samara di Casagiove.