Titty Astarita, capitano della sezione femminile dell’AfroNapoli United e candidata alla prossime elezioni comunali di Marano.
in foto: Titty Astarita, capitano della sezione femminile dell’AfroNapoli United e candidata alla prossime elezioni comunali di Marano.

Titty Astarita verso un reintegro in squadra. La calciatrice e capitana dell'Afro Napoli United, inizialmente messa fuori rosa dalla società dopo la "scoperta" della sua candidatura alle imminenti elezioni comunali di Marano di Napoli in una lista civica collegata al candidato sindaco in quota Lega, potrebbe a breve tornare a far parte della squadra, dopo che anche quest'ultima si era schierata a favore di Astarita e conseguente "minaccia" da parte della società di non iscriverla al campionato di competenza.

Già in giornata vi erano stati due appelli al presidente Antonio Gargiulo da parte del commissario della Federazione Italiana Giuoco Calcio Roberto Fabbricini e dal Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia affinché prevalessero le ragioni dello sport. Gargiulo aveva quindi assicurato che l'Afro-Napoli United sarebbe stata aperta ad un confronto con l'intera squadra di calcio femminile per trovare una soluzione, soprattutto dopo il caos mediatico di questi giorni.

Poco fa, invece, lo stesso presidente Gargiulo è stato raggiunta anche da alcuni inviati del programma televisivo "Le Iene", che gli hanno strappato la promessa che la ragazza sarà reintegrata in prima squadra. La vicenda, insomma, sembra destinata ad un "lieto fine", con le ragazze che dunque salvo clamorosi ripensamenti potranno disputare regolarmente il proprio campionato di appartenenza, e continuare a partecipare, come del resto da sempre fatto anche dalla stessa Astarita, alle iniziative anti-razziste e sociali della società calcistica napoletana.