27.306 CONDIVISIONI
Coronavirus
6 Giugno 2020
12:42

Casoria, la storia della ragazza è andata in palestra e poi ha scoperto di essere positiva Covid

Preoccupazione a Casoria, nella provincia di Napoli, per una ragazza risultata positiva al Coronavirus che ha continuato a frequentare una palestra della zona, la Fitness Academy e poi ha scoperto di avere la Covid. I gestori hanno preferito chiudere l’esercizio per assicurarsi che nessun cliente sia stato contagiato: la ragazza, da quanto si apprende, era asintomatica.
A cura di Valerio Papadia
27.306 CONDIVISIONI
Foto di repertorio.
Foto di repertorio.
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Sta destando una certa preoccupazione quanto accade a Casoria, nella provincia di Napoli, dal momento che una ragazza, risultata positiva al Coronavirus, ha frequentato una palestra del luogo, la Fitness Academy. La ragazza, residente nella vicina Afragola, ha scoperto di essere positiva dopo aver donato il sangue: non avendo però nessun sintomo della malattia, è tornata ad allenarsi in palestra, non sospettando minimamente di aver contratto la Covid-19. I gestori della palestra, come ci tengono a specificare sui propri canali social, hanno ritenuto opportuno chiudere spontaneamente l'esercizio – il provvedimento non è arrivato dall'Asl di competenza – per procedere alle opportune operazioni di sanificazione e per aspettare la conclusione delle indagini delle autorità sanitarie, che stanno verificando la positività o meno degli altri clienti della palestra che sono venuti a contatto con la ragazza positiva. Inoltre, anche dalla palestra specificano che la ragazza è asintomatica, con bassa carica virale, e che quindi i termoscanner che rilevano la temperatura dei clienti all'ingresso non hanno evidenziato nessuna anomalia.

"La chiusura momentanea è stata una nostra scelta etica e professionale – si legge sulla pagina Facebook della Fitness Academy – per l'incolumità dei nostri clienti, non indetta obbligatoriamente dall'Asl. I clienti che sono stati contattati dall'Asl possono stare tranquilli, in quanto grazie all'app di prenotazione in queste settimane, abbiamo subito individuato le persone che si sono allenate con il cliente positivo. Ad ogni tampone vi aggiorneremo, tenendovi al corrente della progressione della risoluzione del problema. Un grande ringraziamento a tutti voi che avete piena fiducia in noi".

Articolo aggiornato l'8 giugno 2020

27.306 CONDIVISIONI
25917 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni