Davvero incresciosa la situazione che si è presentata agli occhi dei cittadini che, oggi, 25 novembre, si sono presentati all'ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, nella provincia di Napoli. Come denunciato in un video pubblicato sulla pagina Facebook "Stabiesi al 100%", dedicata proprio alla cittadina dell'area vesuviana, l'accesso al Pronto Soccorso del nosocomio stabiese è sbarrato da una barella, che occupa tutta la porta e impedisce dunque ai pazienti di poter entrare. Di contorno alla barella si vedono anche le consuete linee di plastica rossa e bianca che si usano comunemente per delimitare le aree interdette. "I pazienti arrivano qui e si trovano la strada sbarrata: non sanno cosa fare" denunciano nel video pubblicato sul social network.

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2488259694722558&id=258823944174492

Un altro episodio increscioso, che ha avuto come location un ospedale, si è verificato sempre nella giornata odierna a Napoli. Al Monaldi, nosocomio che si trova sulla collina denominata Zona Ospedaliera, un uomo ha fatto irruzione, arrivando fino al terzo piano. Inizialmente si pensava che l'uomo potesse essere armato e indossare addirittura un giubbotto antiproiettile. L'intervento della Polizia di Stato, che ha bloccato l'uomo all'interno dell'ospedale, ha invece scongiurato questa evenienza: l'uomo non possedeva un'arma. Sconosciute le motivazioni che lo hanno spinto ad irrompere nel nosocomio partenopeo.