Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Una tragedia ha sconvolto la comunità di Cava de' Tirreni, cittadina della provincia di Salerno, nel pomeriggio di ieri: un uomo di 68 anni, un imprenditore molto noto in zona, è stato ferito alla testa con un colpo di pistola, un'arma da lui legalmente detenuta, all'interno della sua abitazione. Stando a quanto si apprende, la tragedia si è verificata nella frazione di San Pietro, dove il 68enne vive con la famiglia: sarebbe stata la moglie a scoprire il corpo del 68enne riverso in terra e ad allertare il 118; l'imprenditore è stato così trasportato all'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno, dove è in coma: le sue condizioni di salute sono molto gravi. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri, che hanno avviato le indagini per ricostruire l'esatta dinamica di quanto accaduto e stabilire se si sia trattato di un gesto volontario oppure di un tragico incidente.

Ancora da chiarire anche le circostanze della morte di un 14enne, trovato morto qualche giorno fa nella sua camera a Roccabascerana, piccolo centro della provincia di Avellino, al confine il Beneventano. A lanciare l'allarme sono stati i genitori che, insospettiti dal fatto che non si fosse ancora svegliato, si sono recati nella sua stanza e lo hanno trovato esanime nel suo letto: immediato l'arrivo dei sanitari del 118, che purtroppo non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del 14enne. Per chiarire le circostanze della sua morte e fare piena luce sull'accaduto, la Procura di Benevento ha aperto una inchiesta.