Purtroppo, la presenza di sostanze stupefacenti nel carcere di Poggioreale, a Napoli, è un fenomeno presente, al quale le forze dell'ordine cercano di mettere un freno. Proprio nell'ambito di operazioni volte al contrasto dell'introduzione di droga nella casa circondariale, è davvero insolita la scoperta effettuata dagli agenti del commissariato di Torre Annunziata della Polizia di Stato e da quelli del Nucleo Investigativo Regionale della Polizia Penitenziaria: una dose di cocaina cucita all'interno del bordo di un accappatoio consegnato dalla madre a uno dei detenuti nella casa circondariale napoletana; per questo, la donna, una 74enne, è stata arrestata per traffico di sostanze stupefacenti. La sostanza stupefacente, per un peso complessivo di 26 grammi, è stata invece posta sotto sequestro.

Come detto, i sequestri di droga all'interno del carcere di Poggioreale – ma in generale nelle carceri campane – sono quasi all'ordine del giorno. Nel giugno del 2019, sempre nella casa circondariale napoletana, gli agenti della Polizia Penitenziaria hanno arrestato il famigliare di un detenuto: i poliziotti si sono accorti che l'uomo stava cercando di introdurre in carcere materiale illecito. Sottoposto a perquisizione, l'uomo è stato trovato in possesso di microcellulari e 30 grammi di hashish, occultati all'interno delle suole delle scarpe, che avrebbe cercato di passare al parente detenuto.