Paura per un cornicione pericolante all'ingresso della pizzeria Sorbillo di via Tribunali. Il palazzo dove ha sede la storica pizzeria partenopea, infatti, è stato "recintato" a livello precauzionale portando così alla chiusura degli ingressi principali del locale di Gino Sorbillo. Non vi sarà problema per chi intendesse oggi recarsi nella storica sede al numero 32 di via Tribunali: si lavorerà regolarmente e l'ingresso per i clienti è stato semplicemente "spostato" da un'altra parte, in attesa della riapertura dell'ingresso principale.

Lo ha comunicato lo stesso Gino Sorbillo, che ha anche diffuso le immagini della recinzione che circonda adesso l'ingresso della Pizzeria stessa:

Questa volta non parliamo del nostro cornicione buono della Pizza, ma del cornicione pericolante del palazzo che ha portato alla chiusura degli ingressi principali dell’esercizio Sorbillo nel centro storico di Napoli in Via Tribunali 32. L’ingresso sarà per alcune ore un altro, vi chiediamo un po’ di pazienza per potervi offrire sempre il meglio. Restate collegati, siete meravigliosi.

Proprio poche ore prima, nella sede di via Tribunali, vi era stata una grande folla di persone, visto che vi si era recato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che era in visita nel capoluogo partenopeo: durante la sosta per il pranzo, il presidente del consiglio aveva raggiunto proprio il locale di Gino Sorbillo, improvvisandosi cuoco ed impastando lui stesso una pizza. Come prevedibile, in poco tempo si è recata una folla di  curiosi e avventori per assistito alla prova, scattando foto al premier e al ‘re' dei pizzaioli napoletani.