Una delle prime foto che si ricordano di Giuseppe Conte è quella dell'esordio da presidente del Consiglio che dopo una giornata a Palazzo Chigi si ritrova col suo staff a mangiare una pizza. E ancora, le altre foto con la pizza da asporto durante le interminabili riunioni di governo. Una passione che oggi, durante la visita del premier a Napoli, è arrivata all'acme. Già, perché stavolta "l'avvocato degli italiani" la pizza  se l'è letteralmente realizzata da solo, o meglio, con l'assistenza di uno che di questa preparazione se ne intende: Gino Sorbillo, re dei pizzaiuoli napoletani.  "Un onore fare la pizza con lui", ha detto Sorbillo. Una visita che non capita per caso: il locale fu colpito nello scorso mese di gennaio da una bomba carta che si inscriveva nell'ambito della ‘strategia della tensione' dei clan di camorra per incutere paura nei commercianti del centro.

La "photo opportunity" arriva durante la  breve pausa pranzo, nella fitta agenda di impegni istituzionali che ha portato il capo del Governo nella storica pizzeria Sorbillo di via dei Tribunali. Indossando il tipico grembiule blu, il presidente del Consiglio si è improvvisato pizzaiolo nell'impastare e lavorare il disco di pasta per realizzare una margherita dop, con i gesti tipici che sono diventati patrimonio immateriale dell'Unesco. Inevitabile la ressa di  curiosi e avventori hanno assistito alla prova, scattando foto al presidente del Consiglio che si è intrattenuto prima di recarsi nella redazione napoletana di Fanpage.it e poi alla onlus ‘Figli in Famiglia' nel quartiere San Giovanni a Teduccio, dove è previsto anche un incontro con i sindacati e i lavoratori della Whirlpool.