Al Cotugno si lavora senza sosta, in piena emergenza Coronavirus, con una certezza in  più: Stamattina 4 pazienti positivi al Covid – 19 sono stati estubati.  Non una notizia come le altre, perché anche a questi quattro pazienti è stata somministrato il Tocilizumab, il farmaco per l'artrite reumatoide che si sta sperimentando per curare anche la polmonite, la maggiore e più pericolosa complicazione del Covid-19.

Ovviamente bisognerà attendere che le condizioni non peggiorino nuovamente, ma la cura sembra far ben sperare. Continua quindi a Napoli la sperimentazione clinica del farmaco della multinazionale svizzera Roche. Alla base dello studio una sinergia tra l'ospedale Pascale, con il team guidato dal Dottor Paolo Ascierto e i medici dell'Azienda Ospedaliera dei Colli. Qualche giorno fa Vincenzo Montesarchio, infettivologo dell'ospedale Cotugno di Napoli, centro di riferimento in Campania per l'emergenza Coronavirus, aveva annunciato che i primi due pazienti positivi al Covid-19, curati con il Tocilizumab, erano stati estubati.

Intanto in Campania il dato dei cittadini positivi al Coronavirus continua a salire. Ieri sera è stato abbattuto il muro dei 1000 contagiati. Il numero dei morti è di 29 mentre quello dei guariti di 41. Il dato dei contagi, aggiornato a ieri sera, è in calo rispetto alle 24 ore precedenti: 77 contro i 99 del giorno prima, nonostante il raddoppio dei tamponi analizzati (1.045 contro 548).