Troppe persone accalcate in strade strette, dove non è possibile, per la conformazione urbanistica, rispettare le prescrizioni imposte per limitare il contagio da coronavirus. E così il sindaco ha deciso di istituire una zona rossa, regolando gli accessi e vietando qualsiasi passaggio non autorizzato. Succede a Torre del Greco, in provincia di Napoli, l'ordinanza è stata firmata in serata dal sindaco, Giovanni Palomba, sulla scorta di una comunicazione dei carabinieri con cui veniva segnalata la situazione dell'area mercatale di via Falanga – via Teatro e nelle relative traverse di collegamento, con "un perdurante ammassamento", dovuto a persone "ferme in strada in attesa del proprio turno per accedere ai vari esercizi".

Il sindaco Palomba ha quindi deciso, "con decorrenza immediata e sino alla data del 3 aprile, di istituire nell'area ricompresa tra via Salvator Noto intersezione con prima traversa Salvator Noto, via Salvator Noto intersezione con seconda traversa Salvator Noto, via Teatro intersezione con primo vicolo Orto Contessa, via Teatro intersezione con secondo vicolo Orto Contessa, parte superiore delle scale di via Gradoni Teatro e l'ingresso dalla piazza Santa Croce, una ‘zona rossa' identificata quale porzione del territorio comunale ove non sussistono condizioni di sicurezza per la pubblica incolumità".

Fino al 3 aprile, quindi i sei varchi che portano alla zona rossa saranno chiusi, "con interdizione totale all'accesso". Si potrà accedere all'area, dove già consentito con le precedenti ordinanze di viabilità, "solo in maniera contingentata o comunque atta a garantire il rispetto delle misure di prevenzione di cui al decreto dell'11 marzo 2020 e precedenti (divieto di assembramento, distanza minima interpersonale di un metro ed altro), assicurando il deflusso unicamente attraverso via Falanga e via Teatro".