L'auto del Comune di Torre del Greco invita tutti i cittadini a restare in casa, per rispettare il decreto urgente per arginare la diffusione del coronavirus: ma per farlo deve attraversare una folla di persone in strada, molte delle quali senza mascherina, che resta impassibile e sorda ai messaggi. Tanto che la stessa vettura per passare è costretta a suonare ripetutamente il clacson, affinché le persone si spostino e la lascino passare.

La vicenda, surreale, è avvenuta a Torre del Greco, uno dei comuni dell'area vesuviana dove si registrano più casi in assoluto di coronavirus: sono 25 i cittadini torresi attualmente positivi al Covid-19, di cui quattordici sintomatiche e che si trovano in ospedale, mentre altre undici sono in isolamento presso la propria abitazione. Ma il numero potrebbe crescere nelle prossime ore, quando arriveranno gli esiti di altri tamponi già eseguiti. Ma le persone non sembrano aver capito la gravità della situazione, come mostra il video girato in strada. Il sindaco, intanto, ha istituito vere e proprie "zone rosse" all'interno del comune, come quella nell'area del mercato compresa tra via Falanga e via Teatro, nonché la banchina del Molo di Levante, dove si tengono tradizionalmente "passeggiate" lungo il mare. Sperando possa bastare: "I cittadini devono comprendere che non si può più essere superficiali nell'esecuzione delle misure di contenimento imposte dal Governo", ha spiegato il sindaco Giovanni Palomba, "questo è il tempo della responsabilità di tutti e di ciascuno per la propria parte. Non è più possibile transigere. Bisogna attivarsi con consapevolezza per superare questa emergenza".