1.057 CONDIVISIONI
Covid 19
2 Marzo 2020
20:34

In Campania 20 posti letto in ospedale per i pazienti Covid della Lombardia

La Sanità Campania metterà 20 posti letto in Terapia Intensiva ordinaria a disposizione di pazienti lombardi, in modo da decongestionare gli ospedali della Lombardia. Lo fa sapere la Regione, dopo un incontro coi vertici sanitari locali. Attualmente i casi in regione sono 22, compresi i 5 per i quali si attende la conferma ufficiale dall’Iss.
A cura di Nico Falco
1.057 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

La Sanità Campania ha messo a disposizione 20 posti letto per i pazienti lombardi, per aiutare la il sistema sanitario della Lombardia ad affrontare il picco di casi di coronavirus che si sono registrati in questi giorni, col numero che appare destinato a salire velocemente. Lo ha annunciato il presidente Vincenzo De Luca, dopo un incontro con i responsabili della sanità campana durante il quale è stata verificata la disponibilità di posti letto nei reparti di Terapia Intensiva ordinaria al netto delle esigenze di cura dei pazienti campani e tenendo conto della possibilità che anche in Campania possano essere necessari posti di degenza per la possibile evoluzione del problema coronavirus.

"La Campania, rispondendo alla sollecitazione del ministero della Salute – si legge nel comunicato diffuso dalla Regione – metterà a disposizione come atto di solidarietà nei confronti della Lombardia 20 posti letto al fine di decongestionare gli ospedali lombardi. Inoltre si mette a disposizione una struttura residenziale per i familiari eventualmente impegnati ad accompagnare i pazienti". "Consideriamo questo – ha aggiunto il presidente De Luca – un atto doveroso di solidarietà e responsabilità nazionale".

Attualmente in Campania i casi di coronavirus sono 22, compresi gli ultimi cinque dei tamponi positivi registrati nelle scorse ore all'ospedale Cotugno di Napoli e per i quali è attesa la conferma da parte dell'Iss. I sindaci di Cesa e di Aversa hanno diffuso un appello a rivolgersi al proprio medico a chiunque si trovasse nella discoteca Magazzini Fermi di Aversa lo scorso 22 febbraio: a quella serata aveva partecipato anche il 30enne di Cesa risultato positivo.

1.057 CONDIVISIONI
32146 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni