L’infopoint dei volontari organizzato mercoledì a Poggioreale
in foto: L’infopoint dei volontari organizzato mercoledì a Poggioreale

Volontari e numeri verdi attivi in tutta la città per aiutare anziani soli e persone in difficoltà che non possono recarsi da sole a comprare i beni di prima necessità nei negozi ancora aperti. Con l'avvio della zona rossa anche a Napoli è partita la rete della solidarietà, organizzata a livello locale. Le Municipalità in queste ore stanno cercando di coordinare le offerte spontanee di volontariato. Mentre i gazebo che distribuivano i kit per le famiglie con i guanti e i gel igienizzanti, comparsi mercoledì, da oggi non si potranno più tenere, a causa della stretta sulle norme per gli assembramenti e gli spostamenti.

Vomero e Arenella, c'è il numero verde

Al Vomero-Arenella la Municipalità ha istituito un numero dedicato a chi ha bisogno di aiuto per acquistare spesa, farmaci o altri beni di necessità. “L'anziano o portatore di handicap – spiega il presidente della V Municipalità, Paolo De Luca – può chiamare il numero 081.5781969 e prenotarsi. Risponderà il coordinatore che organizzerà il servizio. Un volontario, protetto e con le dovute cautele, si recherà a casa e consegnerà spesa o farmaci. Il servizio è gratuito. È un momento critico e bisogna stare attenti. Noi a chi in queste ore ci contatta diamo i riferimenti delle associazioni territoriali garantite ed in particolare quelli della Agenzia di Cittadinanza Arenella Vomero”.

Poggioreale, in campo volontari per consegnare kit

La IV Municipalità di Poggioreale e Vicaria mercoledì era stata tra le prime a partire con un servizio di sostegno alle persone più fragili. Era stato allestito un infopoint in via Poggioreale, organizzato dal Comitato San Vincenzo, il Comitato di Quartiere Poggioreale Salvatore Meloro, e dall'organizzazione europea della Protezione Civile di Napoli, per la distribuzione di kit per ogni nucleo familiare: 10 paia di guanti, un gel lavamani, il modulo di autocertificazione per gli spostamenti, materiale informativo. Ma i gazebo sono stati vietati dopo l'ultimo decreto del governo. “Attualmente – spiega Carmine Meloro, consigliere della IV Municipalità – ci stiamo organizzando con i volontari per il porta a porta, per aiutare anziani e ammalati che sono soli a casa.

Fuorigrotta e Bagnoli, rete di soccorso per anziani e senzatetto

“Nella X Municipalità di Bagnoli-Fuorigrotta – spiega il presidente del parlamentino Diego Civitillo – stiamo valutando la possibilità di attivare una rete di aiuto per chi è in difficoltà. Per farlo, però, abbiamo bisogno di ricevere informazioni certe sui bisogni. Stiamo inoltre seguendo il problema dei senza fissa dimora che, al momento, con la sospensione delle attività di volontariato, rischia di diventare molto grave. Per questo, con l'assessore municipale alle Politiche Sociali siamo in contatto con Associazioni di Protezione Civile e i Servizi Sociali per capire se abbiamo situazioni di sofferenza che necessitano di aiuto. Abbiamo sentito anche alcune farmacie e stiamo programmando appuntamenti con il direttore sanitario dell'Asl per avere un quadro ancor più chiaro. Inoltre, siamo in contatto con gli Assessorati per gestire qualsiasi situazione di emergenza e fragilità che si dovesse presentare”.

Centro storico, riunioni in corso per organizzare gli aiuti

Nella II Municipalità di Montecalvario-Avvocata ad inizio settimana i volontari si sono attivati per aiutare le persone sole a casa. “Abbiamo già attivo – spiega il presidente Francesco Chirico – un servizio con obiettivo Obiettivo Napoli, con attività di babysitter e assistenza agli anziani”. “Abbiamo portato la spesa a due signore anziane e sole – racconta Rosanna Laudanno, consigliere locale – Adesso le normative sono più stringenti e stiamo valutando come fare. Molta gente ci chiede informazioni via social. Sbagliata la decisione di chiudere le Municipalità. Noi ci siamo messi a disposizione per aiutare per questa emergenza, come punto di riferimento nel quartiere”. Rete ancora in itinere nella III Municipalità di Stella San Carlo all'Arena: “Ci stiamo lavorando da due giorni – spiega Ivo Poggiani, presidente della III Municipalità – oggi si terranno le ultime riunioni per capire le modalità per il coinvolgimento del volontariato”.