È stato presentato al Mann, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, il bando di gare per l'aggiudicazione dei lavori di ristrutturazione dell'ospedale degli Incurabili, storico nosocomio nel cuore della città, interessato da un grave crollo il 24 marzo del 2019. Per gli interventi di ristrutturazione, rifacimento e messa in sicurezza dell'area sono stati stanziati 100 milioni di euro. "Ci vorrà qualche mese per conoscere le aziende che si aggiudicheranno i lavori e 3-4 anni per il completamento degli interventi" ha dichiarato Ciro Verdoliva, direttore generale dell'Asl Napoli 1 Centro. Secondo quanto trapela dal bando, gli interventi avranno un duplice obiettivo: l'istituzione di una nuova struttura sanitaria e di un nuovo polo museale e culturale, oltre alla ristrutturazione e alla messa in sicurezza delle storiche unità abitative del complesso degli Incurabili che, dopo il crollo, sono state sgomberate.

Il 24 marzo del 2019, come detto, un crollo interessò la chiesa di Santa Maria del Popolo degli Incurabili e parte della storica Farmacia, vero e proprio museo all'interno del nosocomio del centro storico partenopeo. Le abitazioni che sorgono all'interno del complesso furono sgomberate: da allora, 21 famiglie non possono fare ritorno nelle proprie case. Sul crollo, la Procura di Napoli ha aperto una inchiesta per accertare eventuali responsabilità. L'ospedale degli Incurabili è legato alla figura di San Giuseppe Moscati, medico dei poveri che ha dedicato la sua vita agli ammalati del nosocomio partenopeo.