È morto Guido Donatone, presidente di Italia Nostra Napoli, l'associazione a difesa del patrimonio culturale architettonico e urbanistico. Donatone, storico della ceramica e dell'arte, esperto ed autore di testi importanti, aveva 87 anni. A dare la notizia della terribile perdita il direttivo della sezione “Antonio Iannello” di Napoli di Italia Nostra che “piange la scomparsa di Guido Donatone. Guido ha combattuto fino al suo ultimo giorno. Egli lascia in eredità ai tanti che lo hanno avuto amico e riferimento di vita la responsabilità di proseguire in terra il difficile cammino della difesa dei valori costituzionali nei quali si è sempre riconosciuto”. Tra i suoi libri, "Maiolica decorativa e popolare di Campania e Puglia", "L'antica ceramica di Cerreto Sannita". I funerali si terranno domani 6 luglio alle ore 11,30 nella Basilica di Santa Chiara in Napoli, via Benedetto Croce (angolo piazza del Gesù Nuovo).

Il ricordo dell'ex assessore De Falco: “Non ha mai accettato compromessi”

Tantissime le battaglie condotte da Guido Donatone, in qualità di presidente di Italia Nostra Napoli, nel corso degli anni. È scomparso a seguito di un grave male, contro il quale ha combattuto a lungo, purtroppo. Ma è stato vigile fino alla fine. Durante gli ultimi giorni della malattia ha continuato a scrivere articoli e denunce sulle più importanti questioni compreso il trasferimento della tela del Caravaggio dal Pio Monte della Misericordia, bloccato grazie alla sua energica azione. Lo ricorda così l'ex assessore all'Urbanistica del Comune di Napoli Luigi De Falco: “Donatone non ha mai fatto un passo indietro. Mai nessun compromesso o ammiccamento nei riguardi di chi ha promosso o assecondato azioni contro il patrimonio culturale. Sempre pronto a denunciare in prima persona, senza chiedere adesioni o sostegno di chicchessia. Il dopo sarà difficile ma dobbiamo essere uniti forti del suo insegnamento”.

L'ex sindaco Bassolino ai funerali: "Ha amato Napoli"

Ai funerali di Guido Donatone c'era anche l'ex sindaco di Napoli e governatore della Campania, Antonio Bassolino: "A Santa Chiara – ha scritto poi Bassolino sul suo profilo social – abbiamo dato l’addio a Guido Donatone: storico dirigente di Italia Nostra, da sempre in prima fila nelle battaglie per una urbanistica giusta e per valorizzare il patrimonio culturale-artistico di Napoli. Grazie di tutto, caro Guido, con affetto e gratitudine".