Il Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo ha il suo primo sindaco in Campania: è Rosa Capuozzo, eletta al Comune di Quarto al termine di una campagna elettorale incredibile nel vero senso della parola. Rosa Capuozzo è sindaco di Quarto col 69,62 dei consensi rispetto allo sfidante, Gabriele Di Criscio, ex sindaco sostenuto da due liste civiche. A Quarto all'inizio della campagna elettorale il Tar, proprio su impulso del M5S ha decimato le liste in campo eliminando parte del centrodestra e il Partito Democratico dalla competizione elettorale. Il M5S non essendosi apparentato con nessuna delle liste candidate governerà da solo; nei giorni scorsi Fratelli d'Italia attraverso il parlamentare Marcello Taglialatela aveva fatto endorsement in favore della candidata del M5S. L'Amministrazione comunale di Quarto era sciolta dal 2013 per gravi infiltrazioni mafiose. Il sindaco precedente era Massimo Carandente Giarrusso, esponente dell'allora Pdl, dimessosi dopo una inchiesta su presunte collusioni tra il clan Polverino e la politica locale.

Per sostenere Rosa Capuozzo, avvocato, per tutta la campagna elettorale i parlamentari più noti del M5S – dal vicespresidente della Camera Luigi Di Maio al presidente della commissione di Vigilanza Rai, Roberto Fico al deputato avellinese Carlo Sibilia, hanno presidiato il territorio organizzando comizi e incontri con gli elettori. Una strategia che alla fine, ha fruttato: 8.544 i voti ottenuti dalla Capuozzo a Quarto, oltre il doppio del suo avversario.