Svolta nelle indagini sul presunto voto di scambio alle elezioni comunali dello scorso 10 giugno a Torre del Greco, nella provincia di Napoli, scoperchiate da una inchiesta di Fanpage.it. In un video girato all'esterno del seggio elettorale dell'istituto Colombo, al corso Garibaldi, si vedono in particolare due persone fermare gli elettori che si apprestano ad esprimere la propria preferenza, mostrando un fac-simile della scheda per mostrare come e chi votare e, in caso di risposta affermativa, dotando l'elettore di un cellulare affinché potesse poi scattare una foto alla scheda. Nella notte e nella mattinata i carabinieri, su disposizione della Procura di Torre Annunziata, che coordina le indagini, hanno sequestrato otto cellulari, appartenenti ad altrettante persone – tutte di Torre del Greco e già note alle forze dell'ordine – che ora risultano indagate: le ipotesi di reato sono quelle di associazione a delinquere finalizzata alla turbativa delle operazioni di voto.

Soltanto pochi giorni fa, le forze dell'ordine avevano acquisito il video di Fanpage.it che mostrava il presunto voto di scambio. I due, come si evince anche dal video, indicavano agli elettori di votare per Simone Gramegna, candidato nella lista "Insieme per la città" che sosteneva il candidato sindaco Giovanni Palomba, risultato poi essere il candidato più votato dai cittadini al primo turno. Uno dei due soggetti mostrati nel video avrebbe anche distribuito soldi in un bar non molto lontano dal seggio elettorale.