Alessandro Preziosi mentre porta il feretro del padre alla Chiesa del Rosario di Avellino.
in foto: Alessandro Preziosi mentre porta il feretro del padre alla Chiesa del Rosario di Avellino.

Folla e commozione oggi per l'ultimo saluto a Massimo Preziosi, avvocato e padre dell'attore Alessandro. I funerali si sono svolti oggi ad Avellino, nella Chiesa del Rosario che si trova sul corso Vittorio Emanuele. Particolarmente toccante il saluto del figlio, tornato ad Avellino proprio per accompagnare la salma del padre nel suo ultimo viaggio. "Era bello camminare al tuo fianco, papà", ha detto Alessandro Preziosi all'interno della Chiesa, gremita per stringersi attorno la salma del padre Massimo, scomparso nella notte tra martedì e mercoledì all'età di 77 anni. "Onesto, generoso, elegante nel pensiero, signore nell'animo, sorridente e magneticamente ironico", la descrizione di Alessandro Preziosi dal pulpito della Chiesa del Rosario.

"Era bello camminare al tuo fianco, era bello quando ti chiamavano avvocà, sindaco, Massimo. Per me, per i miei fratelli e i tuoi adorati nipoti, sei stato esemplare", ha aggiunto ancora Alessandro Preziosi. Tanti anche i cittadini avellinesi presenti al funerale: Massimo Preziosi, avvocato, a soli 33 anni era stato anche sindaco di Avellino con la Democrazia Cristiana tra il 1975 ed il 1980. In suo onore, si sono fermate anche tutte le udienze nel vicino Tribunale di Avellino, che per due ore si è fermato, su richiesta dell'Ordine degli Avvocati e della Camera Penale. Il feretro è partito dallo studio di via Giacomo Matteotti, dove era stata allestita la camera ardente, per poi muoversi alla volta della Chiesa del Rosario, sul corso Vittorio Emanuele di Avellino.