È stata ritrovata Erika Papa, la ragazzina di 13 anni che era scomparsa da casa nella mattinata del 3 settembre: l'hanno rintracciata a Pianura grazie a un passante che aveva visto l'appello lanciato dai familiari sui social network, l'aveva riconosciuta e ha contattato la polizia, permettendo agli agenti di individuarla e di riaccompagnarla dai genitori.

L'allarme era scattata quando la giovanissima non aveva fatto ritorno, lo scorso martedì, nell'abitazione dove vive, nella zona dei Quartieri Spagnoli, nel centro di Napoli, e per quasi due giorni interi non aveva contattato nessuno: nemmeno gli amici sapevano dove fosse andata. Tanti gli sforzi dei famigliari per ritrovarla sana e salva: da subito avevano diffuso la fotografia della 13enne, che quando era uscita di casa indossava dei pantaloncini grigi, una maglietta bianca con la scritta Adidas e scarpe Nike. Genitori e parenti avevano chiesto, a chiunque avesse informazioni, di contattare subito la polizia.

I loro post erano rimbalzati tra le bacheche del popolare social network ed erano arrivate le prime risposte, da parte di persone che avevano visto la ragazzina in strada e le avevano chiesto se avesse bisogno di aiuto, ricevendo rassicurazioni in risposta.

Come si era appreso da alcuni commenti apparsi sui social network, Erika Papa era stata vista martedì sera a Bagnoli, quartiere della periferia occidentale di Napoli, nella zona della metropolitana. Secondo altri sarebbe stata vista anche poco distante, sempre nel quartiere Bagnoli, zona ovest della città, sul Pendio di Agnano. Ultimo avvistamento, quello di Pianura, che ha portato all'individuazione.