919 CONDIVISIONI
Covid 19
22 Maggio 2020
12:40

Fase 2 Napoli: mappa dei contagi per quartiere: Bagnoli-Fuorigrotta ancora “zona rossa”

Nella città di Napoli, nella Fase 2, dal 1 al 15 maggio, sono 57 i nuovi positivi al Covid19, secondo i dati della task force del Comune di Napoli e dell’Università Federico II. Nelle Municipalità, migliora la situazione della V Arenella-Vomero (157 casi, di cui 9 nuovi). Mentre il maggior numero di decessi si ha nella X Municipalità di Bagnoli-Fuorigrotta (17), che resta area rossa (ad aprile le zone rosse erano tre, con la I e III Municipalità). Nel complesso, in Fase 2 la situazione migliora in tutta la città, ma si registrano più casi in periferia.
A cura di Pierluigi Frattasi
919 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Sono 57 nuovi casi positivi al Covid 19 registrati nella città di Napoli nel periodo dal 1 al 15 maggio, corrispondente alla Fase 2 della pandemia, secondo i dati della task force del Comune di Napoli, in collaborazione con l'Università Federico II. Numeri positivi, che riflettono il trend complessivo della Regione Campania. Nelle Municipalità, secondo i dati aggiornati al 15 maggio, migliora in termini percentuali la situazione della V Arenella-Vomero che registra il maggior numero di guariti totali 83 dall'inizio della pandemia, anche se resta ancora in cima alla lista come Municipalità con più casi positivi in totale: 157 (9 in più rispetto al 1 maggio). Dall'altra parte, invece, la VII Municipalità di Miano, Secondigliano, San Pietro a Patierno registra il minor numero di casi positivi totali (34) in città (5 in più dal 1 maggio). Il maggior numero di decessi, purtroppo, si conta nella X Municipalità di Bagnoli-Fuorigrotta (17), seguita da Stella-San Carlo Arena (16) e Chiaia, Posillipo, San Ferdinando (14). Nel complesso, in Fase 2 la situazione migliora in tutta la città. I nuovi casi si concentrano soprattutto nei quartieri di periferia (IV, VII, VIII e X Municipalità), rispetto al centro storico. Le "zone rosse", cioè quelle ad "alta prevalenza" per l'elevata percentuale di casi scendono dalle 3 di fine aprile (I, III e X), a una soltanto Bagnoli-Fuorigrotta.

Solo Bagnoli-Fuorigrotta è ancora in zona rossa

"Dal 1 maggio al 15 maggio – secondo lo studio della task force del Comune di Napoli e dell'Università Federico II, guidata dall'assessore alla Salute, Francesca Menna, nel report "Casistica di pazienti positivi al tampone per COVID-9 nella città di Napoli – Report dal 9 al 15 maggio 2020", a c cura dei dottori di Biostatistica Vittorio Simeon e Simona Signoriello dell'unità di Statistica Medica, aggiornati a ieri, 21 maggio 2020 – è stato osservato un incremento assoluto di 57 casi pari a un incremento percentuale del 6.2%. La diffusione del virus risulta inferiore rispetto al periodo precedente. Nel periodo considerato gli incrementi per tutte le municipalità sono risultati inferiori a 10 casi in due settimane".

– La prima Municipalità è migliorata da rossa a gialla (raffreddamento)
– Seconda Municipalità rimasta buona verde (fredda)
– La Terza Municipalità come si prevedeva è andata verso la gialla (raffreddamento)
– La Quarta Municipalità è peggiorata da verde ad arancione (riscaldamento)
– La Quinta Municipalità ha migliorato attestandosi nella zona gialla, quella raffreddamento
– La Sesta Municipalità non ha avuto grandi cambiamenti, forse un lieve miglioramento verso la zona fredda
– La Settima Municipalità è andata peggiorando passando dalla zona fredda verde a quella arancione in riscaldamento
– L’Ottava Municipalità ha un peggioramento passando dalla zona verde a quella arancione
– La Nona Municipalità è rimasta invariata rimanendo nella zona arancione
– La Decima Municipalità è rimasta nella zona rossa.

Si evince che i contagi adesso non procedono per uno schema “prevedibile” come è avvenuto fino ad ora che erano soprattutto all’interno dei nuclei familiari, ma molto probabilmente adesso sono dovuti agli spostamenti.

I dati per Municipalità

  • Nella I Municipalità Chiaia, Posillipo, San Ferdinando i positivi totali al 15 maggio sono 147 (3 in più rispetto al 1 maggio), i deceduti 14, guariti 72, ricoverati 5 (di cui 1 in terapia intensiva) e 55 in isolamento a casa. Nello specifico, a Chiaia i positivi sono 69, nessun aumento, a Posillipo 45 (+2), San Ferdinando 33 (+1).
  • Nella II Municipalità di Avvocata, Montecalvario, Mercato, Pendino, Porto, San Giuseppe, i positivi totali sono 67 (3 in più rispetto al 1 maggio), i deceduti 11, guariti 26, ricoverati 6 (di cui 1 in terapia intensiva), 23 in isolamento a casa. Nello specifico, 22 ad Avvocata (+1), Mercato 8, Montecalvario 16 (+1), Pendino 9, Porto 4, San Giuseppe 8 (+1).
  • Nella III Municipalità di Stella, San Carlo Arena, i positivi totali sono 145 (4 in più, rispetto al 1 maggio), i deceduti 16, guariti 62, ricoverati 6, 61 in isolamento a casa. In dettaglio, San Carlo all'Arena 118 (+3), Stella 27 (+1).
  • Nella IV Municipalità di San Lorenzo, Vicaria, Poggioreale, Zona Industriale, i positivi totali sono 76 (6 in più, rispetto al 1 maggio), i deceduti 9, guariti 36, ricoverati 6, 25 in isolamento a casa. In dettaglio, Poggioreale 15 (+1), San Lorenzo 41 (+4), Vicaria 20 (+1), Zona Industriale nessuno.
  • Nella V Municipalità Arenella-Vomero, i positivi totali sono 157 (9 in più, rispetto al 1 maggio), i deceduti 13, guariti 83, ricoverati 8, 53 in isolamento a casa. Nello specifico, Arenella 79 (+2), Vomero 78 (+7).
  • Nella VI Municipalità Ponticelli, Barra, San Giovanni a Teduccio, i positivi totali sono 58 (7 in più, rispetto al 1 maggio), i deceduti 11, guariti 18, ricoverati 10, 19 in isolamento a casa. In dettaglio, Barra 20 (+2), Ponticelli 34 (+5), San Giovanni 4.
  • Nella VII Municipalità Miano, Secondigliano, San Pietro a Patierno, i positivi totali sono 34 (5 in più, rispetto al 1 maggio), i deceduti 5, guariti 14, ricoverati 1, 14 in isolamento a casa. In dettaglio, Miano 11 (+2), San Pietro a Patierno 4, Secondigliano 19 (+3).
  • Nella VIII Municipalità Piscinola, Marianella, Chiaiano, Scampia, i positivi totali sono 80 (6 in più, rispetto al 1 maggio), i deceduti 13, guariti 26, ricoverati 5 (di cui 1 in terapia intensiva), 35 in isolamento a casa. Nello specifico, Chiaiano 31 (+2), Piscinola 22 (+2), Scampia 27 (6+2).
  • Nella IX Municipalità Soccavo, Pianura, i positivi totali sono 95 (6 in più, rispetto al 1 maggio), i deceduti 9, guariti 43, ricoverati 6, 37 in isolamento a casa. In dettaglio, Pianura 44 (+1), Soccavo 51 (+5).
  • Nella X Municipalità Bagnoli, Fuorigrotta, i positivi totali sono 100 (7 in più, rispetto al 1 maggio), i deceduti 17, guariti 34, ricoverati 15, 34 in isolamento a casa. In dettaglio, Bagnoli 13 (+3), Fuorigrotta 87 (+4).
  • A questi vanno aggiunti, al 15 maggio, altri casi non classificati a Napoli: 14 positivi, 1 deceduto, 6 guariti, 2 ricoverati e 5 in isolamento domiciliare.

Fase 2 a Napoli, 46 positivi e 233 guariti

Se si analizzano solo i dati a partire dalla Fase 2, nel periodo dal 4 al 21 maggio, invece, sono 46 i nuovi positivi al Covid19 nella città di Napoli dall'avvio della Fase 2 della pandemia. A fronte di 233 guariti, 5 volte di più. Nelle due settimane successive al lockdown il numero dei ricoverati è calato di 44 unità, mentre quello delle persone in quarantena a casa, in isolamento domiciliare, è sceso di 161 unità. A inizio mese, il 4 maggio scorso, infatti, si contavano 933 positivi, 299 guariti, 159 asintomatici, 95 ricoverati in ospedale di cui 6 in terapia intensiva, 434 in isolamento a casa, e 105 deceduti. Al 21 maggio, invece, i contagiati totali positivi ai tamponi sono 979, i guariti 532 di cui 10 clinicamente guariti, 162 asintomatici, 51 ricoverati in ospedale, di cui 4 in terapia intensiva, 273 in isolamento a casa e 123 deceduti. Rispetto ad una settimana fa, 15 maggio, quindi, i nuovi positivi negli ultimi giorni sono aumentati di 6 unità (da 973 a 979 totali), i guariti di 112 (da 420 a 532 totali), mentre i decessi sono stati 4, di cui 2 registrati ieri (sono passati da 119 a 123 totali).

919 CONDIVISIONI
31624 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni