Si segnalano ancora disagi per quanto riguarda il trasporto pubblico, questa mattina, a Napoli. Quest'oggi i disagi interessano soprattutto gli studenti universitari: in strada circolano pochi bus ed ecco che a Fuorigrotta, periferia occidentale della città, alla fermata di piazzale Tecchio decine e decine di studenti sono stipati, in attesa di un mezzo per raggiungere il complesso universitario di Monte Sant'Angelo. Piazzale Tecchio è uno snodo fondamentale a Fuorigrotta, dal momento che qui sorge la stazione di Campi Flegrei della Linea 2 della metropolitana cittadina; qui, inoltre, arrivano anche numerosi treni regionali. Piazzale Tecchio è anche capolinea degli autobus dell'Anm, ma questa mattina non ci sono mezzi all'orizzonte. Il complesso universitario della Federico II di Monte Sant'Angelo accoglie numerose facoltà ed è il campus napoletano frequentato dal maggior numero di studenti, molti dei quali, questa mattina, non sanno però come arrivare a lezione.

La mattinata di passione degli studenti universitari segue quella di ieri, vero calvario per tutti gli utenti del trasporto pubblico partenopeo, in particolare della Linea 1 della metropolitana. Alle prime luci della mattina di ieri, a causa del grande flusso di viaggiatori, l'accesso alle stazioni di Chiaiano, Piscinola e Garibaldi è stato limitato. A partire dalle 10, poi, la circolazione ferroviaria tra le stazioni di Colli Aminei e Piscinola è stata interrotta: a Piscinola, infatti, nella stazione della Linea 2, un allarme bomba, rivelatosi per fortuna fasullo, ha fatto scattare tutti i protocolli di sicurezza che il caso richiede.