Lo scorso 9 aprile, i carabinieri della locale compagnia, dopo un'accurata indagine, hanno arrestato 10 dipendenti del parcheggio multipiano del Comune di Pozzuoli, sito in via Napoli, sul lungomare della città flegrea, per assenteismo: qualcuno marcava, a turno, il cartellino anche per i colleghi assenti, che invece erano a passeggiare, oppure a girare in bicicletta o in scooter, accanto al mare. Fanpage.it mostra, in esclusiva, dei video amatoriali in cui questa pratica viene immortalata: si vedono, infatti, dipendenti che timbrano anche 4-5 cartellini alla volta per i colleghi assenti, ma anche dipendenti che, nell'orario di lavoro, sono impegnati a fare tutt'altro.

Ecco come rubavano i soldi dalle casse

Non solo assenteismo, però. Fanpage.it ha intervistato Andrea Omboni, un ex dipendente del parcheggio multipiano di Pozzuoli che, dal marzo del 2017, ha cominciato a notare gli illeciti messi in atto da alcuni dipendenti, denunciandoli poi nel gennaio del 2018: in tutta risposta, a marzo è stato trasferito in un'altra sede. L'uomo non solo è stato testimone dell'assenteismo dei colleghi, ma ha denunciato dei veri e propri furti dalle casse del parcheggio, soprattutto durante i fine settimana, quando circolavano più soldi. L'ex dipendente del parcheggio racconta che, dopo che gli utenti avevano inserito l'importo da pagare nella cassa automatica e ricevuto il biglietto per uscire, alcuni dipendenti annullavano le operazioni della cassa e intascavano i soldi delle soste.