È stato consegnato oggi, lunedì 18 novembre, a Napoli il premio di giornalismo "Francesco Landolfo". Nella cornice di Palazzo Arlotta, sede dell'Istituto di cultura meridionale in via Chiatamone 63, si sono incontrati alcuni tra gli esponenti più in vista dell'informazione campana. Il riconoscimento, nel corso della ottava edizione della kermesse, ha voluto ricordare e valorizzare l’impegno nella professione di Landolfo, segretario dell'Ordine dei giornalisti della Campania, già vicedirettore del quotidiano “Roma”, fondatore e presidente dell'Arga Campania. Tanti i vincitori di quest'anno, tra cui anche il giornalista di Fanpage.it Antonio Musella. Nell’ambito del premio viene assegnata una targa in ricordo di Gianpaolo Necco, consigliere nazionale Fnsi e Unaga, scomparso lo scorso anno, a cui si deve il rilancio delle attività dell’Arga.

La giuria, composta da Ottavio Lucarelli, presidente dell'Ordine dei giornalisti, Claudio Silvestri, segretario del Sug,  Antonio Sasso e Pasquale Clemente, direttori del quotidiano “Roma”, Geppina Landolfo, presidente Arga Campania e vicepresidente nazionale Unaga, Antonella Monaco, consigliere nazionale Unaga, Gennaro Famiglietti, presidente dell’Istituto di Cultura Meridionale, ha deciso così di premiare i seguenti giornalisti nelle rispettive categorie: per la carta stampata (ex aequo) “Napoli con Alex, in fila per la speranza” di Ciro Fusco (Ansa), “Coltivazioni di verdure circondate da pneumatici, rifiuti e secchi di vernice” di Monica Cito (Roma); per la radio-televisione (ex aequo): “Nido Bianco 2.0” di Mariaclaudia Catalano (Canale21), “Il Vallo perduto” di Pasquale Sorrentino (Italia 2Tv). Per quanto riguarda la categoria Web (ex aequo): “Terra dei fuochi, finto compost nei terreni” di Antonio Musella (Fanpage), “C'era una volta Napoli Est: viaggio tra i disperati del palazzetto dello sport dell'ex Nato di Poggioreale” di Oscar De Simone (Il Mattino.it). Menzioni speciali: “Boschi di pioppi dove c'erano veleni: così rinasce la Terra dei Fuochi” di Filippo Femia (La Stampa), “Solo interventi per emergenze. Con incendi e abusivismo più insicurezza” di Ilenia De Rosa (Ilfattoquotidiano.it), “C'è amianto nell'oasi, interdetta Torrefumo” di Patrizia Capuano (Il Mattino). Targa Gianpaolo Necco a Elisabetta Donadono per “Mediterraneo, via del cibo” (Napolipost).