Un bel gesto, altruistico, arriva dalla famiglia di Giuseppe Menale che, seppur devastata dal dolore, ha deciso per la donazione degli organi. Giuseppe, tifosissimo del Napoli, è deceduto questa mattina all'ospedale Cardarelli, dove era ricoverato in condizioni disperate dallo scorso 6 settembre, quando a bordo della sua motocicletta aveva perso il controllo del mezzo ed era scivolato sull'asfalto in via Cesare Rosaroll, a due passi da piazza Garibaldi e dalla Stazione Centrale.

In molti, amici, familiari, persone che conoscevano Giuseppe e gli volevano bene, hanno sperato che potesse riprendersi, organizzando una fiaccolata fuori dall'ospedale. All'esterno del nosocomio partenopeo del Rione Alto, infatti, campeggia ancora uno striscione sul quale c'è scritto: "Giuseppe, aspettiamo il tuo risveglio". E invece, dopo quasi sei giorni ricoverato in Terapia Intensiva al Cardarelli, questa mattina è arrivata purtroppo la notizia della sua morte.

Lo scorso 6 settembre, Giuseppe Menale stava percorrendo via Cesare Rosaroll, al Vasto, quartiere del quale era originario, a bordo del suo scooter quando, improvvisamente, è scivolato su una macchia di percolato sull'asfalto, perdendo il controllo del mezzo e cadendo violentemente al suolo. Soccorso dal 118 era stato trasportato d'urgenza al Cardarelli, dove purtroppo è avvenuto il decesso.