Ancora un momento di spensieratezza e relax, come dovrebbe essere una giornata in spiaggia, che si trasforma in tragedia. Una donna di 64 anni è purtroppo deceduta a Portici, nella provincia di Napoli, mentre faceva il bagno nelle acque del Granatello. Stando a quanto si apprende, la donna, originaria della vicina Ercolano, stava nuotando in mare quanto è stata improvvisamente colta da un malore: è stato un altro bagnante a notare il corpo della 64enne esanime vicino alla battigia e a portarla a riva, con l'aiuto di un infermiere che si trovava in spiaggia. Quando la 64enne è stata portata a riva, però, per lei non c'era più niente da fare, nonostante i tentativi di rianimarla: i sanitari del 118 sono giunti sul posto e non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri della tenenza di Ercolano, che hanno appreso dai familiari che la donna era cardiopatica: il magistrato di turno ha così disposto la restituzione della salma alla famiglia.

È lunga, purtroppo, la lista delle persone che, quest'estate, sono morte in mare, a causa delle condizioni meteorologiche o dopo aver accusato malori. L'ultima persona, in ordine di tempo, è un uomo di 57 anni originario dello Sri Lanka che è annegato nella acque di Bagnoli, periferia occidentale di Napoli: l'uomo si è tuffato in mare sotto gli occhi degli amici e non è più riemerso Quando il corpo è stato ritrovato, per il 57enne non c'era più nulla da fare.