365 CONDIVISIONI
6 Gennaio 2017
15:05

Il gelo in Campania miete un’altra vittima: morto clochard ad Avellino

Un uomo di 44 anni senza fissa dimora è stato trovato morto in un centro commerciale abbandonato. Il clochard è morto per assideramento dovuto alle temperature artiche che hanno interessato la Campania durante la notte.
A cura di Valerio Papadia
365 CONDIVISIONI

Il freddo – e la neve – che si sta abbattendo in Campania già da ieri ha mietuto la sua seconda vittima. Dopo il clochard morto ieri ad Aversa, nella provincia di Caserta, un'altra persona senza fissa dimora, nella notte, è deceduta a causa delle temperature polari che si sono registrate su tutto il territorio regionale. Un uomo di 44 anni è stato trovato senza vita ad Avellino, all'interno di un centro commerciale abbandonato nel centro della città, dove, secondo quanto si apprende, l'uomo trovavo riparo di notte ormai da 3 anni. Il 44enne è deceduto per assideramento, come hanno constatato i sanitari del 118 giunti sul posto. A lanciare l'allarme è stato un altro clochard che, come la vittima, aveva trascorso la notte all'interno della struttura abbandonato.

La vittima, originaria di Visciano, nella provincia di Napoli, si era trasferito ad Avellino dopo aver lasciato moglie e figli, che ancora risiedono nel comune del Napoletano. Di recente, però, la Questura di Avellino aveva notificato all'uomo un foglio di via obbligatorio sulla base di alcuni furti commessi in città.

365 CONDIVISIONI
Covid Campania, oggi 7.145 contagi e un morto: bollettino di domenica 17 luglio 2022
Covid Campania, oggi 7.145 contagi e un morto: bollettino di domenica 17 luglio 2022
Maltempo in Campania, in provincia di Avellino fiumi di fango e auto travolte:
Maltempo in Campania, in provincia di Avellino fiumi di fango e auto travolte: "Domani sarà peggio"
Clochard muore sotto i portici del Duomo di Napoli all'ingresso del Tesoro di San Gennaro
Clochard muore sotto i portici del Duomo di Napoli all'ingresso del Tesoro di San Gennaro
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni