Diana è una bimba napoletana di sei anni, affetta da una grave malattia ematologica, un'aplasia midollare, per la quale ha bisogno urgente di un trapianto di midollo osseo. Dopo gli appelli circolati sui social network – uno dei quali diffuso anche dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli – il padre della piccola, in cura all'ospedale Bambin Gesù di Roma, ha voluto rinnovare l'appello ai donatori e ricordare l'appuntamento previsto per il prossimo 6 luglio a Napoli, quando si cercherà un donatore compatibile per la piccola Diana. "Faccio appello alla vostra sensibilità – dice il padre della bimba -. Ci sono molti bambini che hanno bisogno di una cura, e questa cura siete proprio voi. Se volete che questi bambini guariscano, basta un semplice gesto: donate".

Il 6 luglio a Napoli si cerca un donatore per Diana

Come già reso noto nei giorni scorsi da diversi post sui social network e come ribadito anche dal padre della bambina, sabato 6 luglio Napoli si mobiliterà per cercare un donatore di midollo compatibile con la piccola Diana. L'appuntamento è in piazzale Tecchio, a Fuorigrotta, davanti all'ingresso della Facoltà di Ingegneria dell'Università Federico II, a partire dalle ore 9. I napoletani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, con un peso superiore ai 50 chili e in buona salute, potranno sottoporsi al tampone salivare per scoprire se possono donare oppure no.