Il capitano Massimiliano Salvatore, il "Pony 10" delle Frecce Tricolori.
in foto: Il capitano Massimiliano Salvatore, il "Pony 10" delle Frecce Tricolori.

C'è anche un pizzico di Irpinia nella formazione delle Frecce Tricolori dell'Aeronautica Militare: si tratta del capitano Massimiliano Salvatore, originario di Casalbore, nell'Alta Irpinia, ed oggi solista ("Pony 10") della formazione delle Frecce Tricolori. Nato a Benevento il 10 dicembre 1981, da sempre vive a Casalbore. Nel 2001, a vent'anni, il capitano Salvatore entra in Aeronautica Militare nell'anno 2001 con il Corso Accademico Borea V. Entrato a far parte della squadra nel 2014 con il ruolo di III Gregario sinistro ("Pony 7"), e l'anno successivo diventa II Gregario sinistro ("Pony 4"): lo scorso anno è stato promosso a solista al posto di Filippo Barbero, promosso a supervisore dell'addestramento.

Il solista è una figura di spicco nelle Frecce Tricolori: è in pratica colui al quale vengono affidate figure particolari che mostrino la maneggevolezza dell'aereo e colui che prende anche il maggior numero di applausi. Nel disegnare il tricolore nel cielo, il solista guida l'aereo che entra come freccia bianca nel cuore della figura disegnata dagli altri colleghi di reparto. Quest'oggi c'era proprio lui, Massimiliano Salvatore, sui cieli di Napoli, assieme ai compagni di reparto, per disegnare il Tricolore sul Golfo di Napoli, durante il passaggio del corpo dell'Aeronautica Militare per il Giro d'Italia che, in questi giorni, sta attraversando tutti i comuni capoluogo di regione. Oggi, giovedì 28 maggio, è toccato a Napoli nel primo pomeriggio, assieme a Potenza e Campobasso. Nei prossimi giorni, la chiusura del Giro, con la tappa finale su Roma del 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica.