In migliaia sono scesi in pizza stamattina per la manifestazione anticamorra Un popolo in cammino, organizzata da associazioni e parrocchie dei quartieri in lotta contro la criminalità organizzata. Il corteo, partito da Piazza Dante, nel cuore della città, vede alla sua testa lo striscione dedicato a Gennaro Cesarano, il 17enne ucciso lo scorso 6 settembre nel Rione Sanità di Napoli, sulla cui morte non è stata fatta ancora luce. "Verità e giustizia per Genny, recita l'enorme cartello sorretto dalla folla.

"Non è concepibile che in una Napoli che sta bene ci sia una Napoli da risanare. Il governo deve aiutaci a combattere, qui c'è il 70% di disoccupazione giovanile". Così padre Alex Zanotelli. Presente anche il sindaco Luigi de Magistris. "Questa manifestazione è bella perché non ci sono istituzioni calate dall'alto ma ci sono persone che ogni giorno lottano contro la camorra". ha detto il sindaco "Il governo Renzi non fa nulla", ha aggiunto rispondendo ai giornalisti "e quel poco che fa, lo fa per metterci in difficoltà su Bagnoli come su altri temi, con i tagli ma non ci lamentiamo, abbiamo capito che il futuro è nostro e ce lo prenderemo".  Presenti anche numerosi esponenti del Partito Democratico tra cui Francesco Nicodemo,Antonio Marciano ed Elisabetta Gambardella. Per i Verdi, Francesco Borrelli.