L'incidente mortale avvenuto all'alba di venerdì 2 agosto a Napoli, e nel quale ha perso la vita un ragazzo di 24 anni, ha visto coinvolta anche la figlia di Loredana Simioli, l'attrice napoletana recentemente scomparsa a causa di una grave malattia con cui stava lottando da diverso tempo. La giovane si trovava sullo scooter che all'alba della scorsa mattina, per cause ancora da accertare, ha perso il controllo su corso Amedeo di Savoia, finendo contro un cassonetto dei rifiuti a velocità elevate. L'impatto è stato tremendo: il ragazzo alla guida ha perso la vita sul colpo, mentre la giovane che era con lui, e risultata essere dunque la figlia dell'attrice napoletana, è finita in gravi condizioni all'ospedale Cardarelli.

Il giovane, S.S., giovane chef di un ristorante di via Toledo, aveva già perso la vita sul colpo: se la caverà, invece, la figlia di Loredana Simioli. Seppur ricoverata in prognosi riservata, non sarebbe in pericolo di vita: ha riportato serie ferite come un trauma facciale e la frattura scomposta del femore. Le reazioni, una volta diffusa la notizia dell'identità della giovane passeggera dello scooter, sono subito arrivati tantissimi attestati di solidarietà a Gianni Simioli, ancora provato dalla recente scomparsa della sorella Loredana. "Prima Loredana poi sua figlia coinvolta in un incidente mortale, avrei tante domande da fare al padreterno. Forza Gianni Simioli": questo il commento di Gianfranco Gallo, l'attore napoletano da sempre vicinissimo allo storico anchorman di TeleGaribaldi ed oggi voce radiofonica del programma "La Radiazza", in onda su "Radio Marte".