Ha perso il controllo della motocicletta e si è schiantato contro il guard rail ad alta velocità; la struttura di ferro, resa tagliente dalla forza dell'impatto, gli ha tranciato la testa e un braccio, uccidendolo sul colpo. Il tremendo incidente è avvenuto nel pomeriggio di ieri, 20 luglio, lungo l'A30 Salerno – Caserta. La vittima, Pasquale Nappi, 43enne originario di Palma Campania, era nel tratto tra Nocera Pagani e Sarno, in direzione di Caserta, all'altezza del cavalcavia di San Valentino Torio, quando ha perso il controllo del veicolo; non è chiaro se a farlo sbandare sia stato un guasto, una manovra azzardata o un tamponamento, che avrebbe fatto urtare la motocicletta contro il guard rail; l'uomo è stato sbalzato e si è schiantato contro il bordo tagliente, venendo ucciso sul colpo, orrendamente decapitato.

Incidente mortale a Sarno: la dinamica

Le telecamere chiariranno la dinamica dell'incidente, accertando anche l'eventuale coinvolgimento di altri veicoli; stando alle prime ricostruzioni l'uomo si sarebbe scontrato con un'automobile prima di finire contro il guard rail. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 e gli genti della Polizia Stradale, ma per la vittima non c'era più nulla da fare. Per consentire i rilievi e la rimozione della salma e della motocicletta è stato necessario bloccarae parte della carreggiata al traffico veicolare; l'incidente ha causato pesanti rallentamenti sulla viabilità ordinaria, fino a quando non è stato possibile ripristinare completamente la circolazione sul tratto interessato.

La dinamica è simile all'incidente che è avvenuto pochi giorni fa a Fuorigrotta, nel sottopasso Claudio, a Napoli: una ragazza di 15 anni è stata sbalzata dallo scooter su cui viaggiava con un amico coetaneo ed è finita col torace sul guard rail, procurandosi gravi lacerazioni all'addome che l'hanno uccisa all'istante.