Alla guida dell'auto che ieri ha travolto e ucciso un cittadino di nazionalità indonesiana a bordo di un traghetto della compagnia Gnv che in partenza dal porto di Napoli diretto a Palermo, c'era un agente della Polizia di Stato. La dinamica dell'incidente è ancora al vaglio della Capitaneria di Porto, mentre il poliziotto sarebbe stato ascoltato dal magistrato titolare dell'indagine. I rilievi e le testimonianze dovranno chiarire come sia stato possibile che l'uomo al volante sia precipitato con la vettura sul ponte della nave, rischiando di compiere una vera e propria strage.

Incidente nel porto di Napoli: La donna rimasta ferita è in gravissime condizioni

Ancora in gravi condizioni la moglie dell'uomo, una connazionale di 79 anni ricoverata in gravissime condizioni all'ospedale Cardarelli di Napoli. Il bollettino emesso dai medici questa mattina parla di un "politrauma da schiacciamento". La donna non è cosciente: ricoverata nel reparto di rianimazione è intubata e respira grazie ad una macchina. L'auto le ha fracassato la gabbia toracica, provocato grandissime fratture ad entrambi i femori. Lo schiacciamento dei polmoni le ha inoltre provocato una grave insufficienza respiratoria, e ha dovuto subire diverse trasfusioni di sangue per le emorragie provocate dalle lesioni.