Nicoletta, che da dieci anni vegliava la tomba del suo padrone ad Ischia.
in foto: Nicoletta, che da dieci anni vegliava la tomba del suo padrone ad Ischia.

Triste risveglio per l'isola di Ischia, che deve fare i conti con l'addio a Nicoletta, la cagnolina meticcia che da ormai dieci anni era diventata un simbolo per l'Isola Verde. Nicoletta, cagnolina meticcia, era diventata sua malgrado famosa da quando aveva deciso di vegliare sulla tomba del suo padrone, morto il 29 gennaio 2009. Da allora, lei non si era mai rassegnata a dirgli addio, e mostrando una fedeltà che avrebbe fatto crollare qualunque essere umano, è rimasta a sorvegliare la tomba del padrone per dieci anni. Fin quando oggi, 27 maggio, si è spenta anche lei, nella speranza magari di potersi ricongiungere con il proprio padrone a dieci anni dalla loro separazione. A darne la notizia della scomparsa di Nicoletta è stato Enrico Mattera, che gestisce un albergo a pochi metri dal cimitero di Panza di Forio d'Ischia, là dove si trovava sepolto il proprio padrone. Una vicenda che fa venire alla mente quella del cane giapponese Hachiko, una storia resa poi "eterna" dal film omonimo interpretato da Richard Gere. Questo il messaggio con cui Enrico Mattera ha annunciato la scomparsa di Nicoletta, che aveva 14 anni: dieci dei quali passati a vegliare la tomba del padrone.

Vi ricordate di Nicoletta, la cagnolina che ha vegliato sul suo padrone per dieci anni? Oggi Nicoletta ha smesso di reggere il peso dei suoi anni e se n'è andata. Qui siamo tutti addolorati per la sua perdita: la sua compagnia e la sua dolcezza saranno insostituibili. Nel guardarla un'ultima volta ho potuto capire che Nicoletta era pronta, pronta a raggiungere il padrone che, in fondo, non ha mai abbandonato. Sarà contenta di poter stare di nuovo con lui e troverà una nuova vita, senza dolori e solitudine. Ciao, Nicoletta