190 CONDIVISIONI
Opinioni
20 Aprile 2019
18:32

La devozione al Cuore Immacolato di Maria e la sua grande promessa

La devozione al Cuore Immacolato di Maria si ricorda nel giorno successivo alla solennità del Sacro Cuore di Gesù (che cambia di anno in anno). La vicinanza delle due festività cattoliche testimonia l’unione del Figlio con la Madre e il lavorio dei due svolto per salvare le anime dalla perdizione eterna.
A cura di Marta Ferraro
190 CONDIVISIONI

La solennità del Cuore Immacolato si ricorda il giorno successivo al Sacro Cuore di Gesù, nel sabato che segue il Corpus Domini. Il promotore di questa festa cattolica fu San Giovanni Eudes, che cominciò la pratica di questa pia devozione già nel 1643. Mentre la devozione si diffondeva in tutta la Francia, al Vaticano si rifiutavano di ufficializzarla. Solo nel 1942, Papa Pio XII in occasione della consacrazione del mondo al Cuore Immacolato di Maria riconobbe e estese la solennità della festa a tutta la Chiesa. La diffusione del culto si è estese fortemente con le apparizioni della Madonna ai tre pastorelli di Fatima.

La vicinanza della ricorrenza del Sacro Cuore di Gesù e del Cuore Immacolato di Maria testimonia l'unione dei due e il lavorio della Madonna, prima seguace di Cristo, per la salvezza delle anime. È fondamentale il Cuore di Maria nella dottrina cristiana, poiché è lì che ella serba l'amore per il Figlio e per l'umanità, è lì che Maria medita tutta la vita di Gesù. Fu durante l'apparizione a Suor Lucia a Fatima che la Madonna il 13 giugno del 1917 rivelò: Gesù vuole servirsi di te per farmi conoscere e amare. Egli vuole stabilire nel mondo la devozione al mio Cuore Immacolato. Nella stessa apparizione la Mamma Celeste mostrò ai tre pastorelli il Cuore Immacolato contrito per i tanti peccati dei suoi figli e per la loro dannazione eterna.

La grande promessa del Cuore Immacolato di Maria

Successivamente la Madonna tornò a palesarsi a Suor Lucia e le disse: Guarda, figlia mia, il mio Cuore circondato di spine che gli uomini ingrati infliggono continuamente con bestemmie e ingratitudini. Consolami almeno tu e fa' sapere questo: A tutti coloro che per cinque mesi, al primo sabato, si confesseranno, riceveranno la Santa Comunione, reciteranno il Rosario, e mi faranno compagnia per quindici minuti meditando i Misteri, con l'intenzione di offrirmi riparazioni, prometto di assisterli nell'ora della morte con tutte le grazie necessarie alla salvezza.

Le condizioni per ottenere la promessa

Confessione fatta con l'intento di riparare le offese fatte al Cuore Immacolato di Maria.
Comunione fatta in grazia di Dio con la medesima intenzione della confessione.
La Comunione deve essere fatta nel primo sabato del mese.
La Confessione e la Comunione devono ripetersi per cinque mesi consecutivi, senza interruzione, altrimenti si deve ricominciare dall'inizio.
Recitare la corona del Rosario, almeno la terza parte, con la stessa intenzione della confessione.
Meditazione per un quarto d'ora per tenere compagnia alla Santissima Vergine meditando i misteri del Santo Rosario.

Perché la pratica va fatta per 5 sabati

Un confessore di Lucia le chiese perché proprio cinque. Lei lo chiese direttamente a Gesù, che rispose che sono cinque per riparare alle cinque offese rivolte al Cuore Immacolato di Maria:
Le bestemmie contro la sua Immacolata Concezione.
Contro la sua Verginità.
Contro la sua Maternità divina e il rifiuto di riconoscerla come Madre degli uomini.
L'opera di coloro che pubblicamente infondono nel cuore dei piccoli l'indifferenza, il disprezzo e perfino l'odio contro questa Madre Immacolata.
L'opera di coloro che la offendono direttamente nelle sue immagini sacre.

190 CONDIVISIONI
Napoli, nella chiesa di via Medina il culto di
Napoli, nella chiesa di via Medina il culto di "Maria che scioglie i nodi"
3.854 di Roberto Spadola
Samuel ha un difetto al cuore dalla nascita, operato al Monaldi dopo il viaggio dall'Africa
Samuel ha un difetto al cuore dalla nascita, operato al Monaldi dopo il viaggio dall'Africa
Calciatori della Juventus vanno sotto la curva e vengono contestati: Paredes e Di Maria vanno via
Calciatori della Juventus vanno sotto la curva e vengono contestati: Paredes e Di Maria vanno via
3.341 di Sport Viral
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni