"KIller trasparente" (Foto di Guido Villani)
in foto: "KIller trasparente" (Foto di Guido Villani)

È destinata purtroppo a diventare (opinione di chi scrive) l'emblema dell'inquinamento ambientale, soprattutto dei nostri mari, la foto scattata dal noto fotografo subacqueo partenopeo Guido Villani: una medusa intrappolata in un bicchiere di plastica nelle profondità marine. L'immagine è stata battezzata "Killer trasparente" ed è stata scattata nelle acque del Molo Garibaldi, a Bacoli, nella provincia di Napoli: la foto ha ricevuto la menzione d'onore al prestigioso concorso internazionale "Beneath The Sea", nella categoria "conservation".

Come si legge sul sito dell'organizzazione che istituisce il premio: "Beneath The Sea è un'organizzazione non profit, di volontariato e associativa, riconosciuta a livello nazionale e internazionale come fonte di educazione sull'ambiente oceanico. Il nostro scopo è: Fornire formazione continua alla comunità dei subacquei ricreativi. Educare il pubblico ai benefici della protezione dell'ambiente oceanico. Supportare progetti e organizzazioni benefiche legate all'oceano e all'ambiente. I programmi di Beneath The Sea stimolano l'interesse per l'ambiente acquatico, sia esso sportivo, scientifico, medico, ambientale e artigianale, sia per vocazione che per vocazione. Beneath The Sea, attraverso il suo programma di educazione artistica Ocean Pals, Marine Careers e Sea of ​​Tomorrow Scholarship Program sta rispondendo ai cambiamenti nel nostro ambiente, portando l'educazione ai giovani, ai loro genitori e insegnanti. Beneath The Sea è un'organizzazione federale esente da tasse (501) (c) (3) incorporata come non profit nello Stato di New York".