in foto: (Foto da Twitter)

Rischia di diventare un vero e proprio caso "diplomatico" la visita di Matteo Salvini, eurodeputato e segretario federale della Lega Nord, all'hotel di Castelvolturno, dove alloggia il Calcio Napoli alla vigilia del match contro la Juventus. Dopo le foto che hanno ritratto il leader leghista con alcuni calciatori del Napoli, nella fattispecie Lorenzo Insigne e José Maria Callejón, nonché con il vice-presidente azzurro Edoardo De Laurentiis, il tam tam in rete è diventato rovente. Molti hanno ricordato i tempi in cui Salvini attaccava a spada tratta meridionali e napoletani, finanche al coro di Pontida del 2009, diventato ormai famoso.

Ecco perché la Società Sportiva Calcio Napoli ha preferito riportare la propria versione della visita: "Per una questione di educazione abbiamo incontrato e ascoltato ieri sera Matteo Salvini che soggiornava nel nostro albergo", si legge in una nota pubblicata su Twitter, "Salvini voleva porgere le sue scuse per le dichiarazioni contro i napoletani fatte in passato. Non le abbiamo accettate ma lo abbiamo ascoltato volentieri". Nessun commento finora da Matteo Salvini, che si trova ancora a Castelvolturno in queste ore. Ma la questione sembra destinata a restare ancora in piedi per diverse ore. E con la partita che incombe, forse, non ce n'era davvero bisogno.