Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Due militari feriti in uno scontro frontale tra una vettura dei carabinieri e l'automobile di alcuni ladri in fuga dopo un tentato furto in un negozio: è accaduto a Caivano, nella provincia di Napoli. Ai carabinieri della locale Tenenza, alcuni cittadini hanno segnalato un furto in corso in un'attività commerciale di corso Umberto I: i militari dell'Arma sono arrivati sul posto proprio mentre i malviventi stavano mettendo in atto un cosiddetto furto con spaccata. Alla vista dei carabinieri, i ladri sono saliti sulla loro automobile e, nella fuga, si sono scontrati frontalmente con la gazzella dei militari: nonostante l'impatto e i danni riportati dalla loro automobile, i malviventi sono riusciti a riprendere la marcia e ad allontanarsi.

Anche la gazzella dei carabinieri è risultata pesantemente danneggiata nell'incidente, soprattutto nella parte anteriore: inoltre, due carabinieri sono rimasti feriti nell'impatto; portati in ospedale per le cure mediche, gli sono stata riscontrate ferite e contusioni varie giudicate guaribili in 10 e 7 giorni. Il tempestivo intervento dei carabinieri ha consentito di sventare il furto: i militari dell'Arma hanno infatti constatato che la saracinesca dell'esercizio commerciale era stata forzata, ma che dal negozio non era stato sottratto nulla. Indagini sono in corso per cercare di risalire all'identità dei malviventi, fuggiti a bordo di un'automobile di grossa cilindrata.

Quanto accaduto a Caivano non può non far tornare alla mente l'incidente in cui ha perso la vita l'agente scelto della Polizia di Stato Pasquale Apicella, 37 anni. Nella notte tra il 26 e il 27 aprile, il poliziotto era intervenuto insieme ad un collega in zona Capodichino a Napoli, dove era stato segnalato un tentativo di furto in una banca: la volante sulla quale si trovavano Apicella e il collega Salvatore Colucci – che rimase ferito – si scontrò violentemente con la vettura dei ladri in fuga.