Momenti di paura, poco fa, per alcuni passeggeri della Linea 1 della metropolitana di Napoli: alla stazione di Medaglie d'Oro, nell'omonima piazza del Vomero, quartiere collinare del capoluogo campano, del fumo bianco è fuoriuscito dalla testa del treno. I passeggeri sono stati così costretti a scendere dal convoglio e ad abbandonare la stazione; per fortuna, dal treno si è generato soltanto del fumo, senza che divampassero fiamme. È probabile che il principio d'incendio sia stato provocato da un guasto tecnico, ma l'Anm, l'azienda che gestisce il trasporto pubblico a Napoli, non ha ancora dato comunicazioni al riguardo. Allo stesso modo, l'Azienda napoletana mobilità non ha ancora comunicato disagi e ritardi che l'incidente ha provocato alla circolazione ferroviaria.

Con la ripresa a pieno regime del trasporto pubblico – seppure con tutte le norme anti-contagio da Coronavirus – sono tornati purtroppo anche i disagi per l'utenza. La scorsa settimana, il 27 giugno, ancora un treno della Linea 1 della metropolitana si è fermato in galleria, sui binari, a causa di un guasto tecnico, tra le stazioni di Salvator Rosa e Museo, nel centro storico di Napoli. A causa dell'impossibilità del convoglio di proseguire la corsa, i passeggeri che si trovavano a bordo dei vagoni, sono stati costretti a scendere. Il risultato? Un centinaio di persone hanno dovuto percorrere circa 500 metri, fino alla stazione successiva, sotto la galleria, al buio, in fila indiana sui binari, illuminati soltanto dalle luci delle torce dei propri smartphone.