Si faranno sentire anche nella giornata di lunedì 23 dicembre i disagi provocati dal maltempo che nel weekend si è abbattuto su Napoli e la Campania. L'amministrazione comunale ha reso noto che, dopo i numerosi episodi di alberi sradicati e abbattuti da vento, anche il 23  dicembre in città resteranno chiusi cimiteri e parchi.

Maltempo: parchi e cimiteri chiusi, sospesa la ferrovia Napoli-Piedimonte

Disagi anche per i trasporti ferroviari: la tratta Napoli-Piedimonte è sospesa a causa di una frana che è caduta sui binari tra i comuni di Alvignano e Dragoni, in provincia di Caserta. Il gruppo Eav ha reso noto che i lavori per il ripristino della circolazione dureranno per l'intera giornata di lunedì 23.

Danni, disagi e vittime in diverse province

Nella mattinata di domenica 22 dicembre un uomo di 62 anni è morto schiacciato da un albero di grosse dimensioni. La pianta è piombata al suolo a causa del vento e ha travolto in pieno il malcapitato. È successo intorno alle 7 in via Nuova Agnano, alla periferia occidentale della città. Un'automobile è stata inghiottita dalla voragine. La strage di alberi riguarda tutti i quartieri della città di Napoli. Panico al Vomero dove è crollato lo storico cedro in prossimità del cortile della Parrocchia di Santa Maria della Libera. Disagi anche a San Giorgio a Cremano, dove la strada si è aperta su via Giuseppe Verdi, una traversa della centralissima via Alessandro Manzoni. A San Martino Valle Caudina, nell'Avellinese si è "sollevata" la piazza principale del paese: questo a causa di un torrente "tombato" negli anni scorsi ed il cui livello è enormemente cresciuto a causa della pioggia

De Luca: Chiederemo lo stato di calamità al governo

In costiera amalfitana si registrano frane e smottamenti. È interrotta la strada che collega Amalfi a Positano, mentre a Cetara circa cento persone sono rimaste bloccate dentro l'Hotel Cetus. Vincenzo De Luca, in visita nel tratto tra Vietri e Capo d'Orso, ha sottolineato la gravità della situazione: "Segnaleremo subito al Governo lo stato di calamità che ha colpito l'intera Campania, con danni enormi all'economia, all'agricoltura, al turismo nel caso specifico della Costiera, anche e soprattutto in questo periodo festivo".