La bomba d'acqua che si è abbattuta all'alba di oggi su Napoli, oltre ad allagare le strade di diversi quartieri e comportare il blocco della Linea 2 della Metropolitana, ha danneggiato anche una stazione della funicolare di Chiaia, nella stazione del Parco Margherita. Nel primo pomeriggio ha ceduto una parte della controsoffittatura, quattro pannelli si sono staccati e sono precipitati al suolo, disintegrandosi; per fortuna in quel momento non c'erano nei paraggi dipendenti o utenti e non si registra quindi nessun ferito.

Per la messa in sicurezza non è stato necessario chiudere la struttura, i tecnici hanno deciso di interdire soltanto l'area dove si è verificato il crollo. In queste ore sono in corso i rilievi per stabilire le cause, ma a causare il cedimento sono state quasi sicuramente le copiose infiltrazioni di acqua piovana al di sopra della stazione e che sono evidenti anche per le condizioni della parete nella parte poco distante dai pannelli crollati, dove sono chiari i segni causati dall'umidità.

Nel primo pomeriggio ha anche ripreso la circolazione dei treni della Linea 2 della Metropolitana, che era stata bloccata dalle 5.30 nella tratta tra Campi Flegrei e Barra, a causa della pioggia che aveva reso inutilizzabili binari e aveva allagato, come già accaduto in passato, la parte sotterranea della stazione di piazza Garibaldi; i convogli sono ripartiti alle 12, dopo quasi 7 ore. Tra i quartieri maggiormente flagellati dalla pioggia battente, Poggioreale e Capodimonte, dove intere aree si sono allagate fino a diventare impraticabili; disagi sono stati registrati anche in altre zone della città, dove spesso gli allagamenti sono legati a una mancata manutenzione delle strade e delle caditoie.