Piazza Trieste e Trento allagata: il maltempo che si è abbattuto su Napoli non ha risparmiato neanche la storica piazzetta che conduce a Piazza del Plebiscito, a due passi dal Palazzo Reale. I violenti acquazzoni di queste ore sul capoluogo partenopeo hanno insomma riportato la situazione delle vie cittadine nel caos. Particolarmente difficile la situazione proprio nel quartiere di Chiaia, dove la collina di Pizzofalcone è diventata in poco tempo una vera e propria piscina a cielo aperto.

Stradine allagate, vicoli trasformati in fiumi e circolazione resa difficile sia dall'asfalto scivoloso, sia dal fatto che molte strade della collina di Pizzofalcone, alle spalle di piazza del Plebiscito, siano in pendenza, rendendole così pericolose sia per chi sale dal centro, sia per chi vi scende. Ma anche nelle altre zone di Napoli la situazione è critica. Tutto il Centro Storico si è ritrovato alle prese con un violento acquazzone che, arrivato dalla zona flegrea, ha praticamente allagato tutta la zona partenopea. Questa mattina invece a Soccavo si è aperta improvvisamente una voragine su via dell'Epomeo nel quartiere di Soccavo. La strada, famosa per essere una delle vie dello shopping napoletana, è stata subito chiusa al traffico per permetterne la messa in sicurezza. Il problema, tuttavia, non sarebbe in questo caso legato al maltempo degli ultimi giorni, ma da una perdita di acqua nel sottosuolo che avrebbe finito per indebolire la strada fino al cedimento di oggi. Sul posto la Polizia Municipale per i rilievi del caso e gli operai del comune per la messa in sicurezza.