Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Folla e assembramenti al Molo Beverello di Napoli per la partenza per le isole del Golfo. Code lunghissime come non si vedeva da tempo per il secondo weekend dell'estate, iniziate già nella giornata di ieri, venerdì 26 giugno. E il sindaco di Capri, Marino Lembo, lancia l'allarme: “Positivo il ritorno dei turisti, ma bisogna fare i controlli anti-Covid19”. Stamattina, Lembo ha scritto al presidente dell'Autorità Portuale di Napoli, Pietro Spirito: “La nostra isola è stata, per tutta la durata dell'emergenza, un modello. Non bisogna vanificare gli sforzi”.

Lettera del sindaco di Capri all'Autorità Portuale

“Abbiamo scrupolosamente messo in pratica tutte le norme – scrive Lembo nella lettera – per prevenire la diffusione del contagio e, ancora oggi, effettuiamo il controllo con termoscanner di quanti sbarcano al Porto Turistico di Capri”. Quindi chiede di “intervenire immediatamente affinché sia garantito con idonea segnaletica e, soprattutto, con attenta sorveglianza il distanziamento sociale in tutti i porti di imbarco per Capri ed in particolare al Molo Beverello ed a Calata di Massa, presso i quali, negli ultimi giorni, si sono verificati assembramenti intollerabili e in aperta violazione delle disposizioni vigenti”. Quindi, dopo aver sottolineato la positività del ritorno dei turisti, aggiunge: “Chi arriva a Capri deve potere continuare a farlo nella massima serenità e sicurezza, e ciò può avvenire solo se agli accessi per le isole vengono attuate rigorosamente tutte le procedure di salvaguardia previste dalle disposizioni regionali tuttora in vigore”.