Ha destato scalpore, qualche settimana fa, l'idea di un caseificio di Martina Franca, nella provincia di Taranto, in Puglia, che ha proposto ai suoi clienti una mozzarella ripiena di Nutella. L'accostamento ha fatto storcere il naso a qualcuno, mentre altri si sono dichiarati curiosi di assaggiare questa prelibatezza. Davanti alle telecamere di Fanpage.it, però, Vincenzo Falcone, imprenditore di Cava de Tirreni, nella provincia di Salerno, e patron della catena Delicious, ha dichiarato di proporre la mozzarella di bufala ripiena di Nutella già da circa 5 anni all'interno dei suoi ristoranti. "La Nutella a la mozzarella creano un connubio fantastico, molto fresco: mangiandola, si ha quasi la sensazione di masticare la Nutella" spiega Vincenzo Falcone. E poi, a chi critica questo connubio, Falcone consiglia di assaggiare prima di giudicare: "Se avete del pane a casa, vi invito a farcirlo con qualche fetta di mozzarelle e un paio di cucchiai di Nutella". Non solo, l'imprenditore ha osato anche di più, dal momento che nei ristoranti Delicious si può assaggiare anche una burratina ripiena di pistacchio dolce e Nutella.

Inoltre, il ristoratore salernitano spiega che la tradizione di farcire la mozzarella è in realtà antichissima, risale addirittura al Medioevo ed è originaria proprio della provincia di Salerno. Intorno al 1100/1200, i monaci di Padula (cittadina del Salernitano in cui sorge una nota e antichissima certosa, ndr), come racconta Falcone, usavano farcire le mozzarelle con verdure e salumi per poi portarsele dietro. "È una ricetta antica quanto il mondo" conclude Falcone.