21.785 CONDIVISIONI
1 Marzo 2020
9:04

Napoli, carabiniere fuori servizio spara durante un tentativo di rapina e uccide un 15enne

Tragedia la scorsa notte a Napoli dove un ragazzino di 15 anni, Ugo Russo, è morto dopo essere stato raggiunto da diversi proiettili uno dei quali lo avrebbe colpito alla testa: trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale Vecchio Pellegrini è morto poco dopo il suo arrivo. Stando a quanto si apprende i colpi che hanno raggiunto il ragazzo sarebbero stati esplosi da un carabiniere fuori servizio vittima di un tentativo di rapina da parte del 15enne.
A cura di Chiara Ammendola
21.785 CONDIVISIONI

Ugo Russo, 15 anni, è stato ucciso la notte di domenica 1 marzo a Napoli, quartiere Santa Lucia, a colpi di pistola: a fare fuoco un carabiniere fuori servizio, vittima di un tentativo di rapina. Il giovane sarebbe morto a causa di un proiettile che lo ha raggiunto alla testa. Il 15enne è giunto questa notte all'ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli ed è deceduto dopo poco: la sparatoria è avvenuta in via Generale Orsini, nel quartiere di Santa Lucia, dove il giovane è stato raggiunto da diversi colpi sia alla testa che al torace esplosi da un carabiniere fuori servizio, vittima di un tentativo di rapina da parte del 15enne. Le sue condizioni sono apparse subito molto gravi: purtroppo però nonostante il tempestivo intervento dei sanitari, il 15enne sarebbe morto poco dopo il loro arrivo. Secondo quanto apprende Fanpage.it, è stata disposta l'autopsia.

Il tentativo di rapina poi i colpi esplosi dal carabiniere

Il militare, 23 anni e in servizio a Bologna, si trova ora in caserma per essere ascoltato dagli inquirenti. Secondo quanto comunicato dai carabinieri di Napoli che stanno indagando sull'accaduto, il militare era in auto con la fidanzata intento a parcheggiare quando, lo scooter con in sella il 15enne Ugo Russo e un complice si sarebbe avvicinato alla vettura: i due, col volto coperto dal casco integrale, avrebbero impugnato una pistola e minacciato il carabiniere intimandogli di consegnargli l'orologio che aveva al polso. Il giovane carabiniere avrebbe però reagito al tentativo di rapina afferrando la pistola d'ordinanza e esplodendo tre colpi diretti ai due rapinatori: ad avere la peggio il 15enne Ugo Russo raggiunto al torace e alla testa. Mentre il complice sarebbe fuggito in sella allo scooter facendo perdere le sue tracce.

Il 15enne raggiunto da diversi colpi al torace e alla testa

Sul posto sono giunti immediatamente i soccorritori del 118 che però nulla hanno potuto: le condizioni del 15enne erano troppo gravi ed è morto poco dopo. Secondo quanto si apprende quando i famigliari del giovane sono giunti nel pronto soccorso dell'ospedale Pellegrini dove il 15enne è stato trasportato, una volta appresa la notizia avrebbero devastato l'intera area di accettazione del nosocomio accanendosi su computer, macchinari e barelle. Sul posto sono intervenute anche le forze dell'ordine che sono al lavoro in queste ore per tentare di ricostruire l'accaduto. Poco fa la notizia, secondo quanto appreso da Fanpage.it, del ritrovamento di un'arma sul luogo dell'omicidio poi risultata essere una pistola scacciacani. Mentre sempre in queste ore un ragazzo, minorenne, sarebbe stato portato in caserma per essere interrogato.

Chiuso il Pronto Soccorso del Vecchio Pellegrini

Intanto in una nota ufficiale l'Asl ha di Napoli1 ha comunicato la sospensione del servizio di Pronto Soccorso dei Pellegrini dalla mattina di oggi domenica 1 marzo: "Constatati i danni ad arredi e attrezzature nonché l’assenza delle condizioni igienico-sanitarie tali da non permettere lo svolgimento delle attività assistenziali di emergenza in sicurezza sia per i pazienti che per gli operatori, alle ore 7,30 abbiamo dichiarato la sospensione del servizio di Pronto Soccorso P.O. dei Pellegrini", scrive l'Asl che spiega che gli otto pazienti presenti al Pronto Soccorso nei reparti dello stesso presidio ospedaliero saranno trasferiti in altri ospedali cittadini.

21.785 CONDIVISIONI
Rapina in gioielleria a San Giuseppe Vesuviano, criminali bloccati da polizia e carabinieri
Rapina in gioielleria a San Giuseppe Vesuviano, criminali bloccati da polizia e carabinieri
Rapine violente a Firenze, baby gang smantellata dai carabinieri
Rapine violente a Firenze, baby gang smantellata dai carabinieri
2.562 di MatSpa
Notte violenta nel centro storico di Napoli: due giovani rapinati, un terzo ferito a bottigliate
Notte violenta nel centro storico di Napoli: due giovani rapinati, un terzo ferito a bottigliate
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni