A Port'Alba, nel centro storico di Napoli, il tempo sembra essere tornato indietro, occasione sono le riprese dell'attesissima seconda stagione della serie tv  ‘L'amica geniale' diretta da Saverio Costanzo, che andrà in onda su Rai 1. La fiction è tratta dal romanzo ‘Storia del Nuovo Cognome' di fama mondiale della scrittrice Elena Ferrante. Così alcuni negozi di Napoli, come le librerie, hanno affisso le insegne di una volta, per il set dove reciteranno i personaggi. Ripristinare le insegne ha richiesto un notevole impegno e aiuto di professionisti restauratori. Ma non solo, per ricreare l'ambientazione e l'atmosfera del tempo in cui vissero i personaggi della Ferrante che ci hanno fatto innamorare, sarà necessario rendere il tutto quanto più realistico possibile, riproponendo i panni stesi, i manifesti funebri e quelli, storicamente congruenti, del Pci. Lila.

Riprese della seconda stagione de ‘L'amica geniale'

Elena e i loro amici del Rione torneranno presto in una Napoli degli anni '60. La produzione della fiction aveva programmato un restauro fino ai primi piani degli edifici, ma ciò non è stato possibile perché la soprintendenza non ha autorizzato la ripulitura dei graffiti e dell'intonaco esterno a fini cinematografici dei palazzi del centro storico vincolati. Per far fronte a questo inconveniente, i palazzi più antichi, ricoperti di scritte, che presentano elementi moderni e comunque non riconducibili agli anni in cui è ambientata la serie tv, in condizioni non idonee ad essere ripresi, verranno coperti con della carta da parati o corretti successivamente con fotoshop.