Ha fermato l'auto all'altezza dei contenitori dell'immondizia in via Dietro la Vigna, nel quartiere Piscinola, e ha abbandonando a terra sei grossi sacchi contenenti rifiuti urbani non differenziati. Un commerciante di Chiaia è finito nei guai, pizzicato dalle telecamere della polizia locale di Napoli, che hanno registrato la targa del suo veicolo.

Ripreso mentre abbandona i rifiuti in strada: nei guai un parrucchiere di Chiaia

Gli agenti del reparto tutela ambientale sono risaliti al responsabile del gesto di inciviltà: si tratta del titolare di un attività di parrucchiere del quartiere di Chiaia. I poliziotti hanno quindi raggiunto l'uomo nel suo negozio e gli hanno contestato la violazione amministrativa. Dovrà pagare una multa di 500 euro. Gli agenti agenti gli hanno anche recapitato un invito a presentarsi in ufficio per documentare le gestione dell’attività e la provenienza dei rifiuti.

Altri tre responsabili individuati con le telecamere spia

Le telecamere spia da poco attivate a Napoli per controllare l’abbandono di rifiuti in strada avevano già scoperto tre casi diversi nei giorni scorsi, tra Ponticelli, San Carlo all’Arena e Zona Ospedaliera. Identificate le targhe delle persone che lasciavano l'immondizia per le vie, mezzi sequestrati, responsabili denunciati e costretti anche a recuperare i propri rifiuti e smaltirli in maniera lecita.  "L’acquisto delle telecamere spia sta portando i suoi risultati", ha spiegato l'assessore Alessandra Clemente, "l'implementazione di questi dispositivi in tutti i quartieri ci permetterà di contrastare in modo sempre più incisivo il comportamento criminale di chi non ha alcun rispetto dell’ambiente e degli spazi comuni e che fino a ieri, forse, pensava di restare impunito ed anonimo".