È partito il conto alla rovescia per vedere in azione i nuovi autobus Anm a Napoli. Manca ancora qualche giorni prima che le trenta vetture, nuove di zecca e arrivate ieri, martedì 23 ottobre, nel deposito di via Nazionale delle Puglie, siano attive da un angolo all'altro della città. Una volta ottenuta la copertura assicurativa, che dovrebbe arrivare nelle prossime ore, i pullman circoleranno come di norma. I mezzi, dal modello Citymood 10 (molto diffusi nel nord Italia), sono moderni e tecnologici. Dovevano essere consegnati per l'inizio delle scuole, ma è stato annunciato un ritardo, che dovrebbe finire a breve. Tra le novità più importanti, sottolineate dall'Azienda Napoletana Mobilità, ci sarà un sistema di wi-fi a bordo e rampe per rendere più facile l'accesso ai diversamente abili, soprattutto quelli in carrozzina.

È prevista anche la presenza di un  sistema di videosorveglianza a circuito chiuso, per controllare eventuali furti o furbetti del biglietto, quelli che usufruiscono del servizio di trasporto pubblico senza obliterare il tagliando di viaggio. I nuovi autobus, che avvicinano il trasporto pubblico su strada di Napoli a quello delle grandi città europee, saranno infine dotati di un bordo sensibile elettrico e, sia in fase di chiusura sia in fase di apertura, prevedono l'anti-schiacciamento delle porte. I 30 autobus, dei 56 previsti in totale, rientrano nell'accordo del comune di Napoli e che è finanziato con i fondi Pon Metro.